Ritorno al futuro secondo Pedrollo

19/07/2021

Le pompe autoadescanti con eiettore sono state ideate circa 60 anni fa.

Questa tipologia di pompe ha ottenuto un grande successo, principalmente per due fattori:

1. l’autoadescamento fino a 9 m di profondità;

2. l’aumento della pressione grazie al ricircolo interno di una parte dell’acqua già in pressione elaborato dalla girante.

Per contro, il limite maggiore di questa pompa è la bassa portata che riesce ad erogare, praticamente metà di quella ottenibile con una classica centrifuga di pari potenza.

Per ottenere infatti la stessa quantità d’acqua con una classica pompa JET è necessario impiegare il doppio del tempo, con un conseguente consumo energetico doppio.

Questo limite viene ora superato dalla nuova FUTURE JET, l’evoluzione della classica pompa autoadescante, realizzata dal nostro dipartimento di ricerca e sviluppo.

Con un brevetto depositato a livello internazionale, FUTURE JET riesce ad ottenere infatti la stessa pressione di una classica JET raddoppiandone però la portata, ottenendo una riduzione del consumo energetico fino al 50%.

Caratteristiche:

– Elevata efficienza idraulica;

– Riduzione del consumo energetico fino al 50%;

– Riduzione delle turbolenze per un funzionamento molto stabile della pompa;

– Un miglior rapporto consumo/portata.

 

Scarica la brochure per scoprire tutti i nuovi modelli.



Scarica il PDF